Flyers Stretching

Stretching tips: SCALE!

Torniamo a parlare di stretching con alcuni nuovi stretching tips utili per raggiungere una body position bella come lo Scale!
Si tratta di una body position che coinvolge la flessibilità di gambe e schiena, abbastanza semplice da eseguire, ma che necessita di una buona scioltezza per risultare bella.

Vediamo insieme qualche esercizio di stretching utile per eseguire lo Scale!

 

 

Pre-stretching

Prima di tutto, il riscaldamento! Non eseguite mai esercizi di stretching senza un minimo di riscaldamento, o rischierete di farvi male! Quindi, prima di dedicarci alla flessibilità, ricordiamo sempre che 5-10 minuti di cardio (corsa, jumping jacks, andature, slanci…) sono indispensabili per la sicurezza dei nostri muscoli.
Siamo caldi? Bene, passiamo allo stretching…

Splits!

Le spaccate sagittali, come anticipavamo precedentemente, sono indispensabili per ottenere un buono scale. E se non abbiamo le spaccate? Tranquilli! Ci sono alcuni esercizi utili ad allenare la flessibilità delle gambe, come sistemarsi in affondo frontale, cercando di mantenere la gamba dietro più tesa possibile. Anche sedersi in posizione da “salto dell’ostacolo” e allungarsi verso il piede avanti è un ottimo aiuto per aumentare le flessibilità. Insomma: cerchiamo di raggiungere una spaccata completa con i nostri tempi, senza mai dimenticare la respirazione.

Una volta raggiunta la spaccata, proviamo a raggiungere la gamba che sta dietro con le nostre mani, guardando verso l’alto.
E se avete le spaccate? Cercate l’oversplit appoggiando il piede avanti (o dietro, o entrambi) su un rialzo.

Back stretches

Dopo aver scaldato spalle e collo con circonduzioni varie, dedichiamoci alla schiena. Uno tra i due esercizi più utili è il classico “cobra”, dove, partendo da una posizione prona, si alza la parte superiore del corpo appoggiandosi sulle mani. Il secondo… è il ponte! Partendo da terra all’inizio, per poi andare a scendere appoggiandosi al muro o alla spalliera…e infine scendendo dall’alto senza nessun appoggio! Un trucco in più? Quando siamo in ponte, tentiamo di unire i piedi e stendere le gambe il più possibile, posizionando la maggior parte del peso corporeo sulle braccia.

Balance

Non si tratta di stretching, ma è comunque indispensabile per ottenere uno scale stabile! L’equilibrio va allenato, soprattutto se non siamo troppo abituati a stare su un piede solo. Come? Provando a stare su una gamba da terra, su un piccolo rialzo, su un materassino o, meglio ancora, su un qualsiasi attrezzo per l’equilibrio. Cercando di stare con il peso che sia tra la punta e il centro del piede. Un esercizio utile è quello di posizionare una piccola pallina morbida sotto il tallone e provare a stare in posizione di liberty…senza far scappare la pallina! Vedrete che tutte le vostre body positions beneficeranno del vostro equilibrio ben allenato!

Scale time!

Una volta riscaldati a dovere e con una buona dose di equilibrio nelle nostre gambe, passiamo allo scale! Come si esegue? Semplice! Afferriamo il nostro stinco dalla parte interna con lo stesso braccio della gamba che vogliamo alzare e…tiriamo su! L’altro braccio esegue una mezza high-V per aiutarci nell’equilibrio (oppure può essere in posizione di hips). L’obiettivo sarà non portare avanti il busto, ma inarcare la schiena quel tanto che basta per avere entrambe le gambe tese.

Fatto?
Mandateci tutte le foto dei vostri scale su Instagram e Facebook! Le più belle verranno pubblicate in un album a tema!

Buono stretching a tutti!

Rispondi