SOS Genitori: prima volta nel cheerleading

Il cheerleading non è uno sport semplice, né (purtroppo) uno sport conosciuto. Oggi abbiamo scelto di condividere con voi qualche info utile, nel nostro SOS Genitori: prima volta nel cheerleading.


Informati!

Scopri il cheerleading e tutte le sue sfaccettature! Come? Parlando con gli allenatori, oppure leggendo e guardando video online. Conoscere questo sport è il primo passo per innamorarsene. Insomma, il cheerleading, in breve, è uno sport completo. Prevede una preparazione atletica notevole e comprende elementi di acrobatica, dance, salti, lanci, sollevamenti e piramidi umane che si dispiegano in una coreografia su base musicale, della durata di 2.30.

Sii presente e attivo

Presenza e costanza sono due cardini fondamentali nel cheerleading! Infatti, è importante non mancare agli allenamenti e avere un buon dialogo con i coach. Non si possono raggiungere grandi risultati, se non ci si impegna a dovere, soprattutto se è la vostra prima volta nel cheerleading.

La mente prima del corpo

Nonostante richieda un notevole dispendio energetico a livello fisico, il cheerleading è prima di tutto uno sport mentale. I bambini che vi si approcciano imparano a collaborare, a insistere, a non arrendersi, a superare blocchi mentali e a portare pazienza: i progressi, a volte, possono arrivare molto lentamente! L’unico modo per raggiungere un traguardo è lavorare, tutti insieme. Un ottimo insegnamento per i bimbi di oggi, abituati a vivere nell’ottica del ”tutto e subito”.

Preparati ai weekend impegnati!

Gare, esibizioni e camp possono occupare interi weekend! E’ importante saperlo per tempo, per poter organizzare la tua vita e quella del tuo bambino, senza trascurare compiti e impegni extra scolastici. Ricapitolando, ci si allena allo scopo di gareggiare e le esibizioni sono un bonus a cui è bene essere presenti. Qualunque sia la vostra società, mettete in conto almeno un paio di gare per ogni stagione e altrettante esibizioni obbligatorie (i famosi saggi!).

Insegna il concetto di squadra

Nel cheerleading la squadra viene sempre prima del singolo atleta! Insegnare fin da subito questo concetto permette a tuo figlio di imparare ad accettare le scelte del coach, anche quando sembrano penalizzare il singolo! Quindi diventa importante imparare fin da subito a lavorare insieme, a contatto fisico e mentale, perché è l’unica chiave che permette di fare grandi cose.

Preparati a qualche spesa annuale

Non solo iscrizione e assicurazione! Il cheerleading ovviamente comprenderà una quota mensile (o di più mesi, a seconda delle scelte della vostra società), ma anche spese quali scarpe, uniformi, fiocchi e…spostamenti! Gare, esibizioni e camp richiedono un dispendio economico non indifferente. Se può rassicurarvi, sappiate che in America si paga moooolto di più!

Non insistere!

Anche se siete innamorati di questo sport, se vostro figlio non è motivato o interessato, non insistete! Il cheerleading richiede impegno e passione a 360°!


Insomma, cari genitori, il cheerleading non è uno sport come tutti gli altri. Spero che questa piccola guida SOS per la prima volta nel cheerleading vi possa essere d’aiuto!

Seguiteci sui nostri social per non perdere neanche un aggiornamento!
Instagram → https://www.instagram.com/cheerlitaly/
Facebook → https://www.facebook.com/cheerl.italy/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.