Gli ICU Worlds sono sempre più vicini e noi non vediamo l’ora! A solo un giorno dall’inizio dei Mondiali 2019 non potevamo che dedicare un articolo all’ Italia, intervistando alcune fantastiche atlete del Team Italy Pom freestyle!

Come è essere in Nazionale? Scopriamolo insieme!


La nazionale è sempre un’esperienza magica, come vi state trovando all’interno del Team Italy? 

Benissimo! Siamo un gruppo molto unito e anche se siamo in tante e la differenza di età tra alcune è molta, c’è una bellissima armonia tra di noi! Gorrini Alice

Siamo diventate una grande famiglia, ci supportiamo e incoraggiamo a vicenda. Siamo partite da essere ragazze appartenenti a diversi team, ma in poco tempo siamo diventate un’unica e grande squadra. Giulia Milani

Qual è la cosa che non vedete l’ora di fare una volta arrivate ad Orlando?

Non vedo l’ora di entrare nel palazzetto e di incontrare le atlete delle altre squadre che ho sempre visto nei video, ma soprattutto non vedo l’ora di entrare in pedana e spaccare! Veronica Lasagni

A livello personale non vedo l’ora di incontrare tutti gli appassionati di performance cheer e di cheerleading, mentre come team non vedo l’ora di andare in pedana e mostrare a tutti ciò su cui abbiamo lavorato duramente per mesi. Camilla Puntobessone

Non vedo l’ora di arrivare al giorno della gara per poter dimostrare a tutto il mondo quanto la nostra squadra abbia lavorato duro per questi due lunghi anni . Serena Maini

Cosa vi aspettate da questi ICU Worlds 2019? 

Che vada bene, so e sappiamo che siamo pronte a scendere in pedana e a dare il meglio di noi. Dobbiamo dimostrare che il team italy può affrontare tutto! Gorrini Alice

Mi aspetto di crescere come atleta grazie anche alla presenza di atlete di altre nazioni. Di divertirmi e condividere questa esperienza con le mie compagne di squadra. Giulia Milani

Essere in Nazionale è un’esperienza unica e irripetibile ma non è sempre così facile. Qual è la difficoltà più grande che avete incontrato in questi mesi?

In questi mesi la difficoltà più grande è stata la scheda di potenziamento: non sempre riesco ad avere tanto tempo libero, ma con una buona organizzazione trovo il tempo di farla. Veronica Lasagni

 La difficoltà più grande è stata organizzarsi con lo studio, avendo molti weekend occupati, ma sicuramente vale la pena di affrontare ogni difficoltà! Camilla Puntobessone

L’impegno:È un impegno tosto, che ti occupa moltissimo tempo , concentrazione ed energia. Ma fin dall’inizio sapevo che ne sarebbe valsa la pena e ogni giorno che passa ne sono sempre più convinta. Serena Maini

C’è qualche punto della coreografia che vi preoccupa particolarmente? 

Assolutamente no! Siamo sicure di quello che sappiamo fare e non ci spaventa farlo vedere. Poi grazie anche alla nostra coach, che ci sostiene sempre, non potremmo essere più sicure di così! Alice Gorrini

Non c’è un punto della coreografia che mi preoccupa perché siamo focalizzate sullo stesso obiettivo e quindi daremo il massimo al fine di raggiungerlo. Giulia Milani

È stato difficile raggiungere un’armonia e una sincronizzazione con persone di altri team?

All’inizio, durante i primi raduni, non parlavamo molto tra di noi, ma restavamo con quelle della nostra squadra. Con il passare dei raduni abbiamo iniziato a parlare sempre di più e ora si è creato un clima meraviglioso all’interno della squadra. Veronica Lasagni

 Non è stato difficilissimo perché, nonostante fossi arrivata un po’ dopo, mi hanno accolta subito, e ci siamo trovate in poco tempo. Camilla Puntobessone

No assolutamente, ovviamente come in ogni squadra tendi a legarti di più con altre persone rispetto che con altre però in questo caso mi sono affezionata a tutte allo stesso modo poiché insieme condividiamo la medesima passione e gli stessi obiettivi, c’è moltissima fiducia, il che è  la cosa più importante. Serena Maini

Come reputate il rapporto con le altre compagne del Team italy? Uguale a quello che avete con i vostri compagni di squadra? 

Io penso che il rapporto che ho con le mie compagne del team Italy sia fantastico! È molto simile a quello con le mie compagne di squadra. Veronica Lasagni

È un rapporto molto bello secondo me, perché nonostante il vedersi raramente, ci supportiamo sempre. Non è uguale a quello con le mie compagne di squadra perché in poco tempo siamo riuscite a creare un legame forte. Camilla Puntobessone

Con il Team Italy si è creato un forte legame, molto anche mentale. Siamo complete solo se siamo tutte 17, se tutte riusciamo ad incoraggiarci, se tutte ci speriamo, se tutte ci mettiamo energia e passione. Ed è ciò che ho trovato in questa squadra, ormai parte della mia quotidianità da più di due anni , la totalità. Serena Maini

Sentite di essere cresciute e migliorate sia tecnicamente che a livello umano dopo i mesi di allenamento?

Assolutamente si! Ho imparato cose nuove e ho migliorato moltissimo la mia tecnica. Inoltre con un gruppo come il nostro che si sostiene è stato ancora più facile imparare nuovi elementi. Sono delle ragazze fantastiche! Gorrini Alice

Assolutamente si, questa esperienza mi ha fatto crescere molto. Ho imparato nuove skills, credo di essere migliorata tecnicamente e anche a livello umano. Ho conosciuto nuove persone differenti fra loro, con le quali sono riuscita a creare un ottimo legame. Tutto questo grazie alla nostra allenatrice, che è riuscita a trasmettere i giusti valori. Giulia Milani

Descrivete questa esperienza con una parola!

EMOZIONANTE. Da quando ho iniziato ad allenarmi con la nazionale è stata un’esperienza stupenda, piena di emozioni e soddisfazioni! Ora l’obbiettivo è vicino e non posso essere più felice che andarlo a conquistare con la nostra squadra! Gorrini Alice

ISTRUTTIVO, soprattutto a livello mentale. Veronica Lasagni

INDIMENTICABILE. Camilla Puntobessone

È veramente difficile trovare una parola che racchiuda l’esperienza di questi due fantastici anni poiché ci sarebbero molte cose da dire ma credo che la parola più adatta sia “REALIZZAZIONE “. Serena Maini

SORPRENDENTE perché non pensavo di riuscire a legare così velocemente con tutte le mie compagne di squadra e di migliorare anche a livello tecnico. Giulia Milani

Ci teniamo davvero molto a ringraziare tutte le atlete che hanno partecipato alla realizzazione di questo articolo! Grazie mille per avere condiviso la vostra esperienza insieme a tutti i cheerleaders Italiani! Noi siamo davvero entusiaste e non vediamo l’ora di vederle in pedana ad Orlando!

Ora possiamo solo augurare a tutto il Team Italy un grossissimo in bocca al lupo! Siamo sicure che porteranno in alto l’orgoglio italiano! Go Italy!


1 commento

  1. Emozionanti sono queste ragazze che con difficoltà per distanza e tempo sono riuscite a fare una cosa fantastica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.