Advices Cheerleading Let's talk about... Performance Cheer Stretching

L’importanza dello stretching!

Scorpion, bow and arrow, needle…ma anche semplici spaccate, kick e jumps! Essere flessibili è un must nel mondo del cheerleading! Ma non solo a livello estremo: sciogliere i nostri muscoli è davvero un beneficio a cui nessuno deve rinunciare, per restare sempre atletico e in piena salute e forza! Oggi vediamo insieme l’importanza dello stretching!

Flyers VS Stretching

Quando si parla di stretching le prime persone prese in causa sono senza dubbio le flyers! L’elasticità è infatti una caratteristica che chiunque abbia questo ruolo dovrebbe avere. Le flyer più flessibili sono infatti solitamente quelle più apprezzate e notate. L’elasticità non è una dote innata, ma richiede duro lavoro, non solo nei giorni di allenamento!

Siete flyers e avete sognato moltissime volte di avere un bow n arrow perfetto ed invidiate le vostre colleghe più flessibili? Basta giustificarvi! Cominciate a fare stretching con perseveranza! L’elasticità è frutto di duro e costante lavoro!
Non siete flessibili? Impegnatevi per diventarlo! Nessuno è nato con un needle perfetto, il trucco per ottenere dei risultati buoni e duraturi è ALLENARSI!! Ottenere le spaccate, ma anche la scioltezza in schiena, spalle, fianchi!

Lo stretching è la chiave per riuscire ad avere ogni figura. Arabesque, heel stretch, scorpion, needle, bow and arrow…sono figure che per essere perfette necessitano davvero di molto impegno.

No pain No gain!

Lo stretching spesso e volentieri non piace, perché è doloroso! Ok, ovviamente non dobbiamo rischiare di farci male stirandoci un muscolo! E’ importantissimo riscaldarsi per bene prima di fare stretching e anche non andare troppo oltre i nostri limiti! Ascoltiamo il nostro corpo: sentir tirare i muscoli va benissimo, ma provare dolore no!
Impariamo comunque a fermarci quando il classico “dolore da tiraggio” diventa un male vero e proprio!

A parte ciò, per poter ottenere dei risultati è necessario spingersi ogni giorno che passa un po’ oltre. Cercare di superare i propri limiti, lentamente ma con costanza, mantenendo le posizioni per qualche secondo in più di volta in volta o chiedendo a un compagno di squadra di spingerci un po’ più giù!
Magari sarà faticoso…ma quante soddisfazioni arriveranno poi!

I nostri Top Stretching exercises!

Pike: scioglie schiena e gambe, sa essere rilassante e ci permette di raggiungere più facilmente tutti gli esercizi che comportano un front leg hold, come heel stretch e bow and arrow! Utilissimo per ogni atleta per distendere schiena e spalle dopo un duro allenamento!

Straddle: la classica seduta a gambe divaricate, tentando di andare in avanti con le braccia, fino a toccare il pavimento con petto e pancia! Da lì si può facilmente passare prima su una gamba e poi sull’altra, mantenendo sempre la posizione divaricata. Utile per scaldare interno ed esterno coscia, ma anche per glutei, braccia, spalle e schiena! Per le flyer è un potente alleato per raggiungere il bow and arrow e migliorare l’heel stretch, ma anche per sciogliere al meglio i fianchi (sarà utile anche per lo scorpion e lo scale!). Per le basi aiuta ad eliminare la tensione a gambe e glutei o a scaldare queste parti al meglio! Dopo tutti quegli squat un po’ di relax è necessario!

Cobra: ottima posizione per rendere più flessibili schiena e spalle! Utilissima perché è anche in grado di rilassarci al meglio!

Non solo Flyers!

L’abbiamo anticipato in precedenza…ma lo ribadiamo in questo punto! Lo stretching è importante per tutti (sì, anche per i boys!)! Le flyers forse sono chiamate a fare più stretching rispetto agli altri atleti, per poter sfoggiare le migliori figure in aria…ma essere flessibili o quantomeno sciogliere i muscoli è fondamentale per tutti!

Lo stretching permette di rilasciare ogni tensione, ma anche di migliorare la salute dei nostri muscoli e delle nostre articolazioni! In ogni sport l’importanza dello stretching non è da sottovalutare!
Quindi, care basi e backspot…fate stretching! Non serve puntare al needle: basta saper sciogliere i muscoli quel tanto che basta per migliorare la nostra salute e performance!

  10 Minuti di stretching al giorno tolgono il medico di torno!

Basta davvero pochissimo per ottenere dei piccoli benefici!
Ovvio: se puntate ad avere tutte le body positions da flyer, 10 minuti saranno pochissimi (gli esperti consigliano almeno mezz’ora al giorno!), ma in mancanza di tempo o nelle giornate di vacanza, anche solo 10 minuti di stretching fatto bene saranno utili per mantenere tono e flessibilità!

Un consiglio molto utile è quello di approfittare dello stretching quotidiano per fare anche dell’altro! Che sia leggere un libro, guardare un episodio di una serie tv, un video su YouTube o semplicemente ascoltare musica…sfruttiamo al meglio le nostre pause da studio e lavoro inserendoci un po’ di sana scioltezza!
Cercate, in questo spazio di tempo, di sciogliere ogni parte del corpo, dal collo fino ai piedi! Mantenete ogni posizione per 15-30 secondi e vedrete che in soli 10 minuti riuscirete a fare grandi cose!

Lo stretching nel Performance Cheer!

Abbiamo parlato di cheerleading…ma non possiamo certo trascurare la parte di Performance Cheer, dove la flessibilità e forse ancora più importante! Oversplit, leg hold, scorpion da 10 e lode…la chiave di tutto è provare e riprovare! Dedicare buona parte dei nostri allenamenti allo stretching, magari con l’aiuto di attrezzi appositi, è fondamentale…ma anche a casa possiamo far molto! Ricordate sempre che i risultati non si ottengono solo in palestra, ma bisogna comunque darci dentro anche nei giorni di fermo!

Che dire? Andiamo tutti a fare una sana mezz’ora di stretching!
Buona scioltezza a tutti!

Rispondi