Cheer Genitori Cheerleading Performance Cheer

Genitori VS Cheerleading: prepararsi ad una gara!

Oramai il periodo delle tanto attese gare è arrivato, i campionati sono alle porte e noi non possiamo stare più nella pelle! Tra ansia, emozioni e adrenalina però, non sono solo gli atleti e i coaches a preoccuparsi che tutto sia perfetto… lo sono anche i cheer genitori! Tifosi sfegatati e aiuto prezioso per ragazzi e coach, sono un appoggio fondamentale per ogni atleta, soprattutto durante le gare! Ma come affrontare una competizione nel migliore dei modi? Ecco qualche consiglio per voi targato cheerlitaly.com!

Genitori VS Cheerleading: prepararsi ad una gara!

Preparate la tifoseria!

Inanzittutto non dimenticatevi della tifoseria: quando i figli gareggiano, i genitori devono dare il meglio di loro! Per ogni atleta, dal più piccolo al più grande, è davvero importante avere qualcuno che tifi per lui sugli spalti quindi via libera alle creatività: preparate in tempo un tifo indimenticabile! Organizzatevi con gli altri genitori del team e con gli allenatori: preparate magliette stampate,striscioni,cartelli, trombette, pompons…e riscaldate per bene la voce! Chiedete ai coach di insegnarvi le parole del chant che i ragazzi adopereranno all’inizio della coreografia: sarà bello per voi e strabiliante per loro, sentirvi gridare il chant insieme! Go, fight, win!

 

 

Non dimenticatevi mai dell’agonismo!

Se i vostri figli stanno preparando una gara…beh, è molto probabile che siano agonisti! Non trascurate mai l’impegno che serve per poter gareggiare. Spronate i vostri figli ad essere sempre presenti e puntuali ad allenamento, durante tutto l’anno ma in particolar modo nella stagione di gara e negli allenamenti prima di una competizione. Prestate attenzione ad orari e giorni di allenamento, in modo da non sovrapporre impegni. Spingete i vostri figli a organizzarsi con la studio e i compiti. Il primo supporto per poter portare avanti un’attività agonistica proviene dalla famiglia. La serietà di genitori e ragazzi sarà estremamente apprezzata dai coach!

Non mettete troppa pressione ai vostri pargoli!

Spingete i vostri figli a gareggiare senza troppa ansia. Il cheerleading è lo sport del sorriso, ancora sano rispetto ad altri sport. Vincere è meraviglioso, ma la cosa più bella è poter gareggiare insieme alla propria squadra, portando sul tappeto di gara la coreografia per la quale si sono fatti tanti sacrifici! Da bravi cheer parents, non puntiamo solo alla vittoria! C’è molto, molto, molto di più!

Organizzatevi più che mai!

Un cheer parent perfetto dovrebbe avere sempre tutto sotto controllo, specialmente in questo periodo! Siate organizzati e utilizzate un calendario\agenda! Annotate tutti gli allenamenti, specialmente gli extra in preparazione alla gara e tutti gli orari da rispettare durante i giorni della competizione! Soprattutto se vostro figlio è piccolo, non dimenticate di fare una lista delle cose che gli serviranno durante quei week end per non dimenticare nulla! Organizzatevi giorni prima in maniera di non fare tutto all’ultimo minuto: assicuratevi di avere il necessario pronto e pulito, divisa in primis e preparate lo zaino insieme a vostro figlio in maniera che lui sappia dove sia ogni cosa che gli servirà!

Siate la Mary Poppins del cheerleading!

Avete presente la borsa di Mary Poppins, dove si trova qualsiasi cosa? Ecco…con l’ansia della gara, può capitare che gli atleti dimentichino qualcosa di importante. Aiutateli a prepararsi, ma allo stesso tempo tenetevi pronti anche voi con un elastico in più, qualche forcina, fazzoletti, una bottiglietta d’acqua… non si sa mai!

Ringraziate i coaches!

Non dimenticate mai che gran parte del merito per una routine ben riuscita va anche ai coach, che trascorrono ore e ore in palestra (e fuori dalla palestra) a sistemare ogni conteggio affinché tutto riesca alla perfezione. Gli atleti  e le loro vittorie sono la gioia e la soddisfazione maggiore, ma non scordiamo anche il lavoro dei coach! Preparatevi a ringraziarli, magari organizzando un piccolo pensiero insieme agli altri genitori, o anche semplicemente riservando loro una parola gentile. Vedrete che il solo riconoscimento sarà gradito e sarà un’ulteriore spinta per gli allenatori per far crescere gli atleti ancora di più!

Supportate i vostri figli (e anche i figli degli altri!)

Siate i migliori supporter del vostro ragazzo…ma non dimenticate che tutti gli altri atleti che si presenteranno in campo gara saranno cheerleaders proprio come vostro figlio! Stesso sogno, stessa passione, stessi sacrifici! Insegnate ai vostri ragazzi a rispettare gli altri atleti, ma siate voi i primi a farlo! Che siano compagni di squadra o avversari, tutti gli atleti meritano di ricevere supporto! Applaudite anche le altre squadre e stringete amicizia con gli altri genitori.

Promuovete una sportività sana!

Riteniamo che sia fondamentale far capire che tutti i cheerleaders al mondo, avversari o no, condividono lo stesso percorso! Per questo motivo ci teniamo moltissimo a far passare il messaggio che la sportività sana sia l’unico percorso da seguire! MAI insultare altri atleti, MAI fare cosi di “buuu” ad altre squadre, MAI esaltare se gli avversari cadono! Oltre ad apparire maleducati, mettereste in una brutta situazione anche i vostri figli che, invece di poter stringere amicizia con altri atleti, verranno additati come “quelli antipatici”. Promuovete una sportività fatta di amicizia, rispetto e sani principi.
E sappiate che le migliori amicizie nascono anche tra avversari, proprio per il fatto che gli atleti più maturi rispettano appieno l’impegno e la bravura degli altri atleti!

Godetevi lo spettacolo!

Ultimo punto, ma non meno importante…preparatevi a godervi uno spettacolo estasiante. Il cheerleading, soprattutto se visto dal vivo, è uno sport meraviglioso, che regala mille emozioni! Le gare saranno un buon modo per vedere squadre di ogni dove gareggiare, portando in campo le migliori performances! Buona visione!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.