All in this together: essere in Nazionale!

Aprile…un mese speciale per i cheerleaders di tutto il mondo. Il mese in cui, più di tutti, i lavori fatti durante l’anno devono dare i loro frutti; il mese di gioie e dolori, di fatica e soddisfazioni, in cui anche l’Italia si fa sentire e ammirare!

Di cosa stiamo parlando? Ma dei Mondiali, ovviamente! Per l’articolo di oggi, primo del mese di aprile e simbolo di apertura della stagione mondiale, abbiamo pensato di chiedere proprio a loro, ai membri delle nazionali degli anni passati, cosa significhi davvero far parte di un Team Italy. Perché anche se in campo gara noi non c’eravamo, ci trovavamo comunque a sognare con loro, a sperare con loro e a tifare ogni secondo di routine! “Ci siamo dentro insieme”, in quest’avventura mondiale, come diceva una famosa canzone: we’re all in this together.

L’emozione più grande!

Un palco senza precedenti nel cheer world, l’emozione di una sfilata in compagnia di atleti da ogni angolo del mondo, le mille sensazioni dell’allenarsi in quei campi immensi che prima d’ora avevamo visto solo sui social…ci siamo fatti raccontare qual è stata, per ognuno dei nostri intervistati, l’emozione simbolo dei mondiali!

“L’esperienza del mondiale é un’emozione continua, ci si sente come un bambino al parco giochi, posti nuovi, persone nuove e ovviamente la gara in se per se!
Solo il fatto di essere lì e poter gareggiare è stato stupendo ma il momento più emozionante è stato il primo giorno di gara.. Eravamo seduti sugli spalti e stavamo aspettando i risultati dei primi 12 finalisti.. Kenny (Head coach del Team Italy Coed fisac 2017) era seduto insieme a noi, ci tenevamo per mano tutti insieme come una vera squadra, iniziano a parlare e a dire i finalisti.. Da quanto ero emozionata non ho realizzato ma quando ho visto le facce dei miei compagni ho subito capito che eravamo tra i 12 ed abbiamo iniziato a saltare, abbracciarci e a piangere di gioia.. È stato veramente qualcosa di fantastico, in quel momento eravamo veramente una piccola famiglia.” Isabel Carfagno, S.B. Cheer, Team Italy Coed Cheerleading Fisac 2017

“Il momento più emozionante è stato sicuramente la cerimonia d’apertura. Ho sfilato insieme ai miei compagni, dietro alla ragazza che reggeva il cartello con su scritto “ITALIA” e in quell’esatto momento mi sono davvero resa conto che si stava realizzando il mio sogno. In più, quando stavamo per entrare in pedana il giorno della gara, di fianco a noi c’era il Team Mexico Coed (che quell’anno ha vinto!) e abbiamo ballato e fatto rituali pre gara tutti insieme.” Gloria Castellini, Flames, Team Italy Cheerleading Ficec 2016

“Durante i mondiali ho vissuto momenti bellissimi, pieni di emozioni diverse, sia positive sia negative. Ma quello più emozionante in assoluto c’è stato alla fine della coreografia, quando ho pensato “Ok, è appena accaduto e sono orgogliosa di ciò che abbiamo fatto” Veronica Baroli, Miss Shake, Team Italy Ficec Performance Cheer 2017

“Sicuramente tutta l’esperienza ai Mondiali é stata emozionante. Il momento più bello però è stato vedere gli occhi di mio padre, che mi ha accompagnato, alla proclamazione delle squadre qualificate per la finale. L’ho visto fiero di me e della nostra squadra. Ovviamente anche l’abbraccio con i miei compagni alla fine delle esibizioni mi ha regalato emozioni irripetibili.” Serena Curotto, Predatori, Team Italy Ficec Hip Hop 2017

“Descriverei l’avventura più come un’emozione che cresce, mentre diventa sempre più concreto quello che stai costruendo insieme ai tuoi compagni di squadra. Se dovessi riassumerlo in un momento specifico sicuramente prima di entrare in pedana è stato il picco di quel mix incredibile di emozioni. Semplicemente perché in quel momento non hai più scuse, il tempo è finito e devi dimostrare quello su cui lavori da anni insieme al tuo Team. C’era un’adrenalina nell’aria che ricorderò per sempre e non vedo l’ora di provarla di nuovo quest’anno!” Camillo Ciuccoli, Intensity Elite, Team Italy Cheerleading Coed Ficec 2016

“Oltre ai momenti nel “backstage” prima di entrare in gara e fare foto e parlare con svariati cheerleaders che adoro (e avere insieme a Vittoria come souvenir gli occhiali delle WCSS) sicuramente l’allenamento nella palestra dei Top Gun è stato qualcosa di emozionante. Non capita tutti i giorni di fare allenamento in una palestra così ed inoltre ho “fatto amicizia” con una ragazza in uno dei team che si stava allenando quindi è stato bellissimo. Un altro momento che mi emozionato è stato guardare con il mio coach,Ruben, e una delle flyers,Vittoria, la prima giornata di gare USASF, sopratutto la categoria Large Allgirl. Vedere i team,che guardi sempre attraverso lo schermo,in pedana davanti e urlare “Hit,hit,hit,pull” è qualcosa che non succede tutti i giorni.” Benedetta Scribante, Wildcats Superior, Team Italy Cheerleading AllGirl Fisac 2017

La fatica della preparazione…

Mesi e mesi di allenamenti e sacrifici, weekend passati in palestra, vacanze inesistenti, lavoretti, raccolte fondi e chi più ne ha più ne metta. L’avventura mondiale richiede non pochi sacrifici, ma anche tanta tanta passione e dedizione! E come ogni cosa bella…richiede di affrontare anche dei momentacci, in cui la stanchezza fisica si unisce a quella mentale. Ma tutto si supera e resta solo un ricordo!

“Mi allenavo tutto il weekend con la Nazionale e 3 giorni a settimana con la mia squadra, le Flames. Ho avuto crolli emotivi per la stanchezza e mi ricordo ancora di aver pianto tutto un pomeriggio, quando, dopo una giornata intera di allenamento, non riuscivo più a fare il back tuck da ferma. Pensando a quegli allenamenti, a distanza di tempo, la stanchezza era davvero difficile da gestire” Gloria Castellini, Flames, Team Italy Cheerleading Ficec 2016

“Ci siamo allenati spesso nei giorni prima e nei giorni stessi della gara.. momenti di sconforto non ce ne sono stati, eravamo pienamente consapevoli che dovevamo dare il massimo, poi se qualcosa non riusciva avevamo i coach e Kenny con il suo staff che ci spronavano e ci stavano dietro ma fare riscaldamento all’aperto nei giardini enormi dell’ESPN prima di entrare in pedana, ci ha un po’ distrutti perché era veramente tanto caldo e ovviamente, non eravamo abituati.” Isabel Carfagno, S.B. Cheer, Team Italy Cheerleading Fisac 2017

“Un momento di sconforto per me è accaduto all’avvicinarsi dei mondiali: mi sentivo veramente stanca e all’ultima ora di allenamento gambe e testa erano completamente staccate dal corpo… I momenti no ci sono stati ed è normale viverli, li affrontano anche i più grandi campioni, ma grazie all’aiuto di chi avevo accanto sono riuscita a superarli. In particolare mia sorella Viviana, che ha gareggiato con me, mi è stata di enorme conforto” Veronica Baroli, Miss Shake, Team Italy Ficec Performance Cheer 2017

“Oltre ai momenti positivi e di coesione, ci sono stati più episodi di sconforto. Uno sicuramente è stato durante il primo raduno, quando mi sono domandata se fossi all’altezza delle aspettative e delle difficoltà della routine. Un altro che ricordo è stato durante uno degli ultimi raduni, quando abbiamo passato Pasqua lontani da casa e dalle nostre famiglie. Grazie ai miei compagni di avventura ho ricordato l’obiettivo per cui stavamo lavorando insieme e lo sconforto è passato.” Serena Curotto, Predatori, Team Italy Ficec Hip Hop 2017

“Probabilmente sono più i momenti di sconforto della soddisfazione. Non è così scontato, è dura e si lotta costantemente a superare i propri limiti. Soprattutto per cercare di tenere il confronto con le nazioni in cui il cheer è strutturato da molti anni. L’ultimo full out prima dei mondiali è stato duro. Mi sono infortunato a due dita le ho fasciate insieme e stretto i denti. Sono proprio questi momenti che mi hanno reso più forte e hanno dato maggiore valore a questa esperienza. Era il primo mondiale per tutti bisognava crederci!” Camillo Ciuccoli, Intensity Elite, Team Italy Cheerleading Coed Ficec 2016

“Gli allenamenti non sono stati sempre una passeggiata e non sono andati sempre benissimo. Per me sono stati difficili alcuni in particolare, perché ho avuto un problema alla schiena e problemi con il fiato, ma la squadra mi è sempre stata vicina e mi ha sempre aiutata!” Benedetta Scribante, Wildcats Superior, Team Italy Cheerleading AllGirl Fisac 2017

Lo rifaresti?

Una volta nella vita, oppure per sempre? Una cosa è certa: ogni mondiale resta un’esperienza unica e irripetibile!

“Lo rifarei tutti i giorni. L’ho vissuta con le mie migliori amiche, le mie fiamme. Il palco per me è l’unico posto in cui sentirsi carichi al 100% e far valere tutto il sudore e la fatica degli allenamenti” Gloria Castellini, Flames, Team Italy Cheerleading Ficec 2016

“Ripartirei per Orlando tutti i giorni, se potessi!” Benedetta Scribante, Wildcats Superior, Team Italy Cheerleading AllGirl Fisac 2017

“Rivivrei tutto, qualsiasi cosa, nei più piccoli dettagli” Veronica Baroli, Miss Shake, Team Italy Ficec Performance Cheer 2017

” SI, rivivrei ogni cosa…infatti sto partendo per i cheer worlds 2018. Questa volta consapevoli di cosa ci aspetta arriveremo più preparati e con maggiori obbiettivi!” Camillo Ciuccoli, Intensity Elite, Team Italy Cheerleading Coed Ficec 2016

“Certo che lo rifarei! Infatti a settembre ho partecipato alle selezioni, sono stata presa e se tutto va nel migliore dei modi, il prossimo anno dovrei riesserci. Le difficoltà si sono presentate ai ritiri, soprattutto all’ultimo dove un mio compagno si è fratturato la clavicola, quindi prima del mondiale… entrare e gareggiare in quella pedana era un sogno che avevo e che ho realizzato, lo farei altre mille volte… Addosso hai una carica pazzesca, sei al punto in cui tutti i sacrifici fatti vengono ripagati quindi viene spontaneo affrontare il palco nel migliore dei modi, anche se, parliamoci chiaro, l’ansia era tanta! È stato bellissimo gareggiare!” Isabel Carfagno, S. B. Cheer, Team Italy Cheerleading Fisac 2017

“Ritengo che la difficoltà di un’esperienza in nazionale e ai Mondiali non sia tanto affrontare il palco, quanto la preparazione dietro ogni movimento ed espressione. Sicuramente l’ansia era tanta, dato l’onore di rappresentare l’Italia in una gara così importante, ma la sicurezza di aver lavorato bene ci ha permesso di non perdere il controllo. Di certo rivivrei l’esperienza, ma con una consapevolezza maggiore.” Serena Curotto, Predatori, Team Italy Ficec Hip Hop 2017

Ai prossimi Azzurri…

E un consiglio a coloro che si preparano a partire alla volta di Orlando?

“Il mio consiglio (in generale) è quello di non arrendersi mai difronte alle difficoltà e a chi ti dice che ciò che sogni è impossibile e di crederci, sempre.
Ci saranno momenti in cui si desidera mollare e arrendersi ma è proprio li dove bisogna tirar fuori le unghie e prendersi ciò che si vuole! Consiglio a tutti i cheerleaders che partiranno per questo mondiale (e per i prossimi) di fare tantissime foto perché sono ricordi bellissimi, di portarsi non tantissima roba di vestiario perché quando sarete li comprerete di tutto, di combattere, di far vedere di che pasta siete fatti e di godervi a pieno questa esperienza perché entra veramente nel cuore.. Auguro a tutti di dare il meglio in pedana e di essere soddisfatti dell’esibizione fatta, di essere contenti e di avere un bellissimo ricordo come ce l’ho io.. Godetevi a pieno il mondiale, è veramente un’esperienza da brividi!” Isabel Carfagno, S.B. Cheer, Team Italy Cheerleading Fisac 2017

“Il mio motto è “sogna in grande” ed è questo ciò che voglio trasmettere. I sogni, nonostante spesso sembrino assurdi o irrealizzabili, con costanza e dedizione si avverano. Auguro a tutti gli atleti di divertirsi e vivere l’esperienza al 100 %. Sono emozioni irripetibili, che porterete dentro di voi per sempre. Un bacio!” Serena Curotto, Predatori, Team Italy Ficec Hip Hop 2017

“Buona fortuna a tutti i cheerleaders che parteciperanno a questi Mondiali e non lasciatevi spaventare dal campo gara,vivetela con tranquillità e andrà tutto al meglio. Godetevi quest’esperienza fino in fondo,ogni momento perché quando tornerete a casa avrete un sacco di nostalgia ahah. E fate tante foto,con chiunque vogliate,se vedete la vostra squadra preferita o i cheerleaders che più ammirate non abbiate paura di chiedere una foto (non fate come me che mi sono lasciata sfuggire Michaeleddie dei Cali Reckless ahah)” Benedetta Scribante, Wildcats Superior, Team Italy Cheerleading AllGirl Fisac 2017

“So che può far paura pensare di dover rappresentare il proprio paese in una gara così importante, ma quando sarete su quei gradini che portano alla pedana…abbassate lo sguardo, perché ci saranno dei pezzi di scotch attaccati per terra con su scritto “buona fortuna” in tutte le lingue del mondo. Pensate che non siete gli unici sotto pressione, gli unici preoccupati. Comunque andrà la performance, voi state creando un pezzetto di storia e l’unico modo per far sì che sia ricordata è dare il massimo! I mondiali sono un’esperienza che vi cambierà la vita: vivetela al massimo!” Gloria Castellini, Flames, Team Italy Cheerleading Ficec 2016

“Faccio parte del Team per i mondiali 2018 e quest’anno vesto il ruolo di Capitano.
Posso solo sperare il meglio per i miei compagni di squadra, li conosco molto bene e gli dico di continuare così, abbiamo dei coach molto preparati e che comunque andrà so che ci abbiamo creduto insieme e tutti loro hanno contribuito al futuro di questo sport! I-TA-LIA” Camillo Ciuccoli, Intensity Elite, Team Italy Cheerleading Coed Ficec 2016

“Un consiglio che posso dare a chi gareggerà ai prossimi Mondiali è quello di godersi ogni piccola cosa e assaporare la magia di quei giorni perché è davvero speciale e unica. Detto ciò…in bocca al lupo! Vi auguro che tutto possa andare al meglio!” Veronica Baroli, Miss Shake, Team Italy Ficec Performance Cheer 2017


Ringraziamo tantissimo i nostri 6 meravigliosi collaboratori, che ci hanno permesso di raccontarvi l’esperienza nazionale, condividendo con noi i loro ricordi e le loro emozioni!
Correte a seguirli sui loro profili instagram!

Benedetta:  https://www.instagram.com/itsbenni_/?hl=it
Isabel: https://www.instagram.com/izzysbcheer/?hl=it
Camillo: https://www.instagram.com/imack_the_crocodile/?hl=it
Gloria: https://www.instagram.com/gloricastellini/?hl=it
Serena: https://www.instagram.com/sere_aneres/?hl=it
Veronica:https://www.instagram.com/noicerva/?hl=it

Lascia un commento