5 modi per essere un cheerleader ecosostenibile!

E’ passato poco tempo dall’ultimo #FridayForFuture, movimento globale dedicato alla lotta contro i cambiamenti climatici. Anche noi di Cheerlitaly.com ci teniamo moltissimo alla salvaguardia dell’ambiente e alla creazione di una società più attenta alla salute della Terra. Oggi vi proponiamo perciò 5 modi per essere un cheerleader ecosostenibile!


Scopri i nostri 5 modi per essere un cheerleader ecosostenibile!

1. La borraccia

Ridurre il nostro consumo di plastica usa e getta è uno dei primi passi per aiutare il Pianeta. Ogni anno, tonnellate di plastica monouso vengono disperse nell’ambiente, danneggiando gli esseri viventi che vi abitano. Evitare lo spreco di bottigliette d’acqua utilizzando una borraccia è facilissimo! L’acquisto di una borraccia è un investimento a lungo termine. Pensate anche solo a quanti soldi stiamo buttando ogni giorno per avere una bottiglietta di plastica nuova, dalla quale berremo soltanto una volta. La borraccia è, ovviamente, ricaricabile. Se di buona qualità, inoltre, ci durerà una vita!

Potrete trovare facilmente anche alcune borracce a tema. Nfinity produce da anni borracce in acciaio inox, colorate e allegre, perfette per il cheerleading. In alternativa, perché non proporre al proprio coach di ordinare alcune borracce personalizzate con il logo della vostra squadra? Sarete un’intero team di cheerleaders ecosostenibili!

2. Vai in palestra a piedi

Se ti è possibile, per essere un cheerleader ecosostenibile, vai ad allenamento a piedi, in bici, sui pattini o utilizzando un qualsiasi mezzo elettrico ed ecosostenibile. Se abiti distante, prova a organizzare un carpooling insieme ai tuoi compagni di squadra e alle loro famiglie. Utilizzare una sola auto per più atleti è un metodo semplice ma efficace per ridurre le emissioni dei gas di scarico delle auto!

3. Autobus verso le gare

Per recarsi nelle località di gare o esibizioni, chiedi al tuo coach di organizzare un autobus/corriera/pullmino che porti te, i tuoi compagni di squadra e tutte le famiglie a destinazione. Muovere meno macchine possibile è semplice! Pensate a quanto inquinamento si creerebbe se ogni atleta partisse da casa con una macchina a testa! In autobus si risparmia, si viaggia tranquilli e ci si diverte un sacco!

4. Fai attenzione alla tua dieta!

No, non ti sto dicendo di metterti a dieta, ma di fare attenzione a ciò che acquisti per nutrirti! Che sia tu a fare la spesa o un tuo genitore, cercate di acquistare prodotti sfusi, biologici e soprattutto imballati in carta o materiale riciclabile. Stare attenti al cibo, alla sua provenienza ed evitare gli sprechi è un gesto utile per l’ambiente, ma anche per gli animali! Cerca di dare priorità nei tuoi piatti a prodotti vegetali (molte proteine provengono, ad esempio, dai legumi!) e carboidrati semplici. Prediligi confezioni di carta, cartone o vetro alle classiche confezioni di plastica. A casa, poi, fai sempre la raccolta differenziata!

5. In palestra, non lasciare traccia del tuo passaggio

In palestra, sii ecosostenibile anche non lasciando cartacce e sporcizia in giro! Se puoi, mettiti d’accordo con il tuo coach per inserire in palestra dei cestini adatti alla raccolta differenziata. Getta i tuoi rifiuti nel contenitore giusto e insegna a tutta la tua squadra a rispettare l’ambiente. Spegni le luci quando nessuno è presente in una stanza e utilizza i classici ”fari da palestra” solo quando è davvero buio. Sono i piccoli gesti quotidiani a fare la differenza!

Bonus: il movimento parte da noi!

Se anche tu sei un fiero sostenitore dei movimenti contro il climate change, promuovi l’ecosostenibilità organizzando un allenamento a tema o qualche attività di squadra che vada a sostegno dell’ambiente! Nei nostri 5 modi per essere un cheerleader ecosostenibile vogliamo aggiungere questo punto bonus.
Collabora a pulire la tua palestra e la tua città insieme alla tua squadra: munitevi di sacchetti e guanti e iniziate a raccogliere cartacce e rifiuti nei luoghi in cui vivete. L’attività permetterà non solo di aiutare il Pianeta, ma anche di creare un senso di unione e collaborazione all’interno del team. Un consiglio in più? Organizzati e cerca di capire, tramite il Comune in cui vi allenate, se è possibile piantare un albero che possegga il nome del tuo team! Non sarà tempo rubato agli allenamenti, ma anni di salute e vita guadagnati per tutta le Terra!


Seguiteci sui nostri social per non perdere neanche un aggiornamento!
Instagram → https://www.instagram.com/cheerlitaly/
Facebook → https://www.facebook.com/cheerl.italy/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.