10 cose che un coach deve sempre avere con sé

Borsoni pieni di…che cosa? Quali sono le cose che un buon allenatore dovrebbe sempre avere con sé? Scopriamo insieme 10 items che ogni allenatore dovrebbe avere sempre a disposizione!

1.Elastici di scorta

I capelli lunghi della maggior parte delle atlete è sempre un grande impiccio durante gli allenamenti (o le competizioni). E’ importante che ogni coach porti sempre con sé alcuni elastici di scorta, per ogni evenienza. Può capitare a tutti che si rompa proprio l’unico fermacapelli che avevamo con noi…
Anche le forcine sono ben accette!

2.Fazzoletti

Un coach deve avere con sé praticamente la borsa di Mary Poppins, perché “non si sa mai”! Un pacchetto di fazzoletti può servire per qualsiasi evenienza, dal pianto dell’atleta più giovane, fino al raffreddore del più esperto: meglio arrivare preparati!

3.Cerotti e bende

Un kit per le emergenze è un must per ogni allenatore che si rispetti! Disinfettante, bende, cerotti e nastro adesivo per le medicazioni sono indispensabili in caso di incidenti. Ottima idea anche avere con sé un termometro. Meglio invece non avere medicinali o, per lo meno, non farli usare agli atleti. Non si può mai sapere se qualche ragazzo è allergico a uno o più componenti del medicinale! Chiedete invece ai genitori dei vostri allievi di procurare una piccola pochette con medicinali che i loro figli possono prendere tranquillamente, come ibuprofene e simili.

4.Ghiaccio istantaneo

Altro pezzo da aggiungere al kit di emergenza: il ghiaccio istantaneo è indispensabile in caso di botte, lividi e contusioni. Che sia istantaneo o spray, un buon allenatore deve sempre averlo con sé, in allenamento e in gara.

5.Un’agenda e una penna

Un bravo coach ha sempre con sé la sua agenda, in cui segnarsi tutti gli appuntamenti importanti che riguardano il team, ma anche il numero di assenze degli atleti, eventuali pagamenti (se deve anche tenere la contabilità), promemoria delle info da dare a genitori o atleti. Meglio avere anche una pagina con tutti i contatti degli atleti e delle loro famiglie, per le emergenze. E ancora, coreografie e formazioni già pensate a casa o provate ad allenamento. E, ovviamente, una penna.

6.Qualche soldo

Meglio sempre avere con sé qualche spicciolo per le emergenze, dalla bevanda calda presa alla macchinetta per l’atleta che sta male a tutte le spese impreviste che ci possono essere in gara, in trasferta o durante un allenamento particolare.

7.Ipod/telefono o un device che riproduca musica

La musica è ovviamente indispensabile per poter permettere agli atleti di esibirsi, ma anche di provare la routine durante gli allenamenti. Avere sempre con sé un device che riproduca musica, con salvate all’interno tutte le musiche necessarie per il team che alleniamo è importantissimo!

8.Cassa portatile bluetooth

Anche in questo caso, la musica la fa da padrona. Spesso in una grande palestra la musica proveniente da un cellulare non si sente a sufficienza: l’alternativa è dotarsi di una piccola cassa portatile, meglio se bluetooth. Pratica, economica e funzionale.

9.Igienizzante mani o salviette igienizzanti

L’igiene è sempre importante, soprattutto in uno sport di contatto come il nostro. Avere sempre con sé igienizzante e salviette è importante, per noi e per gli atleti, soprattutto durante spostamenti e trasferte.

10.Prodotti femminili

In questo caso l’unica cosa che possiamo dire per spiegare questo punto è: on si sa mai! Serve aggiungere altro?
PS: ci rendiamo conto che questo suggerimento è più adatto ad una coach donna…ma non trascurate queste necessità anche se siete uomini!

Lascia un commento