10 consigli per essere una base perfetta!

10 Consigli per essere una base perfettaScopriamoli insieme!

10 consigli per essere una base perfetta!

1. Non muoverti!

Una base stabile crea uno stunt stabile! Non muoverti, mantieniti stabile e con i muscoli contratti. Fai forza con le gambe per non farti spingere via e punta sempre al centro dello stunt, proprio sotto alla flyer! E’ lì che si sale, ci si stabilizza e si prende!

2. Utilizza i corretti grip!

Spesso sottovalutati, i grip possono invece aiutare a salvare uno stunt! Non sono altro che la presa corretta delle mano sotto ai piedi della flyer. I polsi delle basi devono essere il più possibile vicini tra loro, le dita ben aperte, il palmo della mano completamente sotto al piede. Un consiglio importante può essere di pensare di unire il proprio pollice e il proprio mignolo, come in una strana tenaglia! Ovviamente sarà impossibile, ma aiuterà moltissimo ad aprire bene le mani e a restare il più possibile sotto al piede!

Ovviamente i grip corretti sono importantissimi anche in partnerstunt e double base!

3. Usa le gambe!

Le braccia aiutano…ma non sono ciò che serve per mandar su uno stunt! Al contrario, sono le gambe ciò che permette di sollevare, lanciare e riprendere! Mai scordarsi di usare le gambe, di fare un bell’affondo per caricare e di preoccuparsi solo che le braccia siano stese e con i gomiti bloccati. Sono le gambe a far tutto!

 

4. Conosci l’altra tua base!

Il rapporto tra main base e side base è meraviglioso: si lavora sempre insieme, in una sincronia che dev’essere perfetta al millesimo di secondo. E’ importante, quindi, non limitarsi al lavorare insieme, ma al collaborare per portare su questi stunt! Come? Cercando di conoscersi al meglio, di parlare, di comunicarsi a vicenda eventuali errori o consigli. Siate amici della vostra altra base e ogni stunt diventerà molto più bello!

5. Focalizzati sul timing!

Dicevamo, prima, della sincornia? Ecco! Il timing, cioè il seguire i conteggi alla lettera, è fondamentale per trovare la sinergia ideale. Puntate ad ascoltare i conteggi e a muovervi esattamente nei momenti in cui dovete farlo, non prima e non dopo! Il conteggio vi aiuterà tantissimo a sincronizzarvi e a portare in aria stunt puliti e moooolto più belli da vedere (e semplici da tenere su!).

6. Non inarcare la schiena!

Basi! Non lavorate di schiena! MAI! Prima di tutto perché rischiate di farvi davvero molto male, ma anche perché gli stunt rischiano molto più facilmente di cadere, se le basi non stanno attente alla loro postura. Come dicevamo prima, sono le gambe a lavorare, il resto del corpo le aiuta e basta! Puntate ad avere una postura corretta e vedrete che la fatica diminuirà drasticamente.

 

7. Stai attaccata all’altra base!

La flyer è come un perno: tutto deve girare attorno a lei e lei deve restare al centro dello stunt. Il modo migliore per farlo? Far sì che le basi siano attaccate tra loro e che la forza di gravità stia al centro! Petto contro petto e sguardo in alto: sollevare persone non sarà più un problema!

8. Guarda sempre la tua flyer

E’ importantissimo per una questione di sicurezza! Mai perdere di vista la propria flyer, o si rischia di non vederla cadere e non riuscire ad acciuffarla. Al tempo stesso, la testa rivolta in alto aiuta per una questione di postura e di controllo…ricadiamo sempre lì!

9. Sii paziente e incoraggia il tuo groupstunt

A volte sono le basi coloro che spronano il groupstunt a fare del proprio meglio: possono cambiare una giornata di allenamento da così a così, incoraggiando flyer e back come solo loro sanno fare! D’altronde…le basi sono le fondamenta del gruoustunt: se sono solide, tutto riesce alla perfezione! Inoltre, è importante che ogni base si impegni per far sentire al sicuro la propria flyer. Dove c’è fiducia, c’è vittoria!

10. Credi in te!

Nel cheerleading non esiste la frase “Non ce la faccio”. Si dice sempre “ci provo!”. La fiducia nelle proprie capacità è fondamentale in ogni ruolo e in ogni parte di routine. Credi in te e nella tua forza! E dove non arriva la forza…beh, la tecnica serve a questo, no? Non hai motivi per dubitare di te!

Lascia un commento